Passeggiata romantica a Salerno: tra Luci d’Artista e cena chic con Lobster roll

Non si parla d’altro da Ottobre: le Luci d’Artista di Salerno stanno facendo impazzire tutti! Ho pensato che non fosse giusto che possiamo godere di così tanta meraviglia solo noi che abitiamo nei dintorni, quindi ho scattato un pò di foto per voi: vi porto con me a passeggio tra i vicoli del centro storico illuminati e vi invito a cena in un posto carinissimo, Il Baretto Lobster & Burgers!

image

Il centro di Salerno è illuminato da installazioni meravigliose: lucine sospese che richiamano cieli stellati, ghirigori elegantissimi d’oro e d’argento che diffondono colore nei vicoli più stretti, l’albero bianco e rosso a Piazza Portanova, la ruota panoramica sul lungomare e, la mia preferita, la villa comunale che riproduce scenari da favola, tra l’esercito di carte della Regina di cuori, la carrozza di Cenerentola trainata da cavalli, le tazze e il Bianconiglio di Alice nel Paese delle Meraviglie e la lampada di Aladin, per citarne alcuni.

Processed with VSCO with m5 presetimageProcessed with VSCO with m5 presetProcessed with VSCO with m5 presetProcessed with VSCO with m5 presetimageProcessed with VSCO with m5 presetProcessed with VSCO with m5 preset

Ho scattato queste ultime due foto a Largo Campo, nel cuore del centro storico, illuminato da enormi alberi bianchi che ne richiamano alcuni più piccini affacciati ai balconcini di uno dei palazzi signorili più importanti della città, Palazzo Genovese.

Dopo circa due ore di passeggiata alla scoperta di queste meraviglie, siamo pronti per sederci a tavola! Dove? A neanche due minuti da Largo Campo troviamo Il Baretto Lobster & Burgers, a via Porta di Mare 21. Perfetto per una cena romantica e chic, è il primo lobster burgers in Campania in cui si possono gustare prelibatezze uniche: primi fra tutti, i lobster roll, panini morbidi con l’astice! Ma il menù prevede anche fritti, portate di pesce, panini con carne, dolci di altissimo livello e una vasta scelta di cocktail per accompagnare la cena.

Processed with VSCO with m5 preset

Il locale è molto curato: appena entriamo siamo accolti dal barman che shekera drink in una cornice fantastica, tra bottiglie di liquori illuminate da luci multicolor e un bancone con sgabelli alti per sorseggiare un alcolico tra amici. Pochi passi più avanti si aprono due sale, con tende di velluto bordeaux per incorniciare una parete dipinta e un lampadario di cristalli meraviglioso, tavoli neri e sedie di pelle color panna, un locale con un’atmosfera ricercata ed accogliente.

Processed with VSCO with m5 preset

Scegliamo subito due cocktail, io prendo il Jinks, un analcolico mango, lampone, mela e latte di soia, dolce e delicato e voi assaggiate il drink tipico, il Baretto’s Soul, con vodka alla pera, zenzero, essenza di noce moscata, lime, vaniglia, soda e Angostura Bitters, molto aromatico, fresco e con un sentore di piccante.

Processed with VSCO with m5 preset

Ci accomodiamo e la prima portata che ordiniamo insieme sono le Lotus Crips, sfoglie sottili fritte di radici di loto asiatico. Si, anch’io ho avuto questa espressione appena l’ho letto, ma vi assicuro che sono sfiziosissime, croccanti, dal sapore originale, perfette per cominciare bene questa nuova esperienza di gusto.

Processed with VSCO with m5 preset

Non possiamo non scegliere due lobster rolls: io proverei il Catalano, che è un panino morbido con astice, cipolla di tropea, pomodorini pachino e citronette della casa e rimango estasiata dalla delicatezza dell’astice (che, mea culpa, non avevo mai mangiato) che si sposa benissimo con la cipolla. Voi che ne dite di un Little Italy astice, gorgonzola piccante, pancetta irpina e spinaci? So che avete già scelto, ottimo no?

Processed with VSCO with m5 preset

In un battito di ciglia arriva già il momento del dolce: Oro puro e Etna sono i nomi che più ci affascinano e li scegliamo. Terminiamo la serata con un’esplosione di bontà (ok, sono di parte perchè i dolci sono la mia cosa preferita nel mondo, ma concedetemelo): Oro puro è una cupola di cioccolato con gelatina al mandarino e base di mela annurca, mentre l’Etna è un vulcano di nocciola con sorpresa di pralina e lava di pistacchio. Meraviglia.

Processed with VSCO with m5 presetProcessed with VSCO with m5 preset

Spero abbiate passato una serata piacevole a passeggiare tra le luci e chiacchierare tra una portata e l’altra, io mi sono divertita un sacco!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...