Tra hotel di lusso e castelli di principesse – 3 giorni a Vienna

Sono partita con l’idea di vivere qualche giorno di divertimento – con Giorgia e miliardi di foto – in una città in cui non ero mai stata e mi sono scoperta innamorata di una capitale che, devo ammettere, avevo sottovalutato: una città romantica, elegante, che ricorda il passato con le carrozze da fiaba con i cavalli bianchi che passeggiano per le vie del centro (ok forse ho un po’ esagerato con questa storia delle carrozze: su 800 foto, 463 le ho scattate ai cavalli), la Reggia di Schönbrunn – il maestoso castello di Sissi, i palazzi dorati di epoca asburgica.

4B608675-EC60-4B78-975E-D9F8B57FE1A4

Si può respirare l’arte passeggiando al Belvedere, castello barocco che ospita collezioni d’arte, tra cui le opere principali di Klimt, o lasciarsi incantare dall’Orchestra Mozart al Teatro dell’Opera di Vienna, la Staatsoper. Per gli amanti dello shopping c’è Mariahilfer Strasse, una via lunga circa 2 km costellata di ogni tipo di negozio – che noi abbiamo accuratamente evitato perché la valigia già all’andata a stento si chiudeva #disagidafashionblogger -, ma si può scegliere di passare il pomeriggio comodamente seduti in uno dei numerosissimi caffè di Vienna, elegantissimi, assolutamente adatti alle Instagram addicted – Giorgia ogni volta doveva tirarmi di forza per farmi scollare da quei tavolini – assaporando fette di Sacher come se non esistesse prova costume.

D3EE6EBA-BC8A-426C-89AA-3BCA9DBD81D5

Continua a leggere

Annunci