Weekend a 4 stelle in Costiera: #HBDAYcinqueblogger

Lunedì e Martedì non sono definibili “weekend”, lo so, ma qual è la parola che unisce due giorni infrasettimanali? Avrei dovuto scrivere “Weekstart”, ma quanto poco serio sarebbe sembrato questo articolo? Che già così…

IMG_2879

Un anno fa non avrei mai immaginato che Instagram mi avrebbe regalato così tante opportunità, così tante amicizie, così tante esperienze. Ma torniamo al punto del discorso senza ulteriori divagazioni: cosa ho festeggiato in questo weekendnonweekend in Costiera Amalfitana? L’amicizia: un anno dal primo incontro con quattro amiche con cui ho poi condiviso il progetto @cinqueblogger. Ci siamo conosciute per caso, tramite social, perchè viviamo tutte ad Avellino, e da quel momento è nato l’amore: condivisione di progetti, supporto costante, confronto costruttivo, stesse passioni e tantissime risate. Il tutto è confluito nella creazione dell’account Instagram @cinqueblogger, nato a Giugno, in cui raccogliamo foto di cibo e viaggi, delle esperienze che facciamo insieme, suggerendo i locali migliori delle nostre zone.

IMG_2874

Quale modo migliore per festeggiare il primo compleanno, se non quello di farci coccolare dal Lloyd’s Baia Hotel a Vietri sul Mare? Quando me l’hanno proposto non mi sembrava vero: innamorata da sempre della costiera, questa mini vacanza a Novembre è stata la coronazione di un sogno. Ok che per arrivarci abbiamo dovuto prendere il pullman quindi #riccanza un corno perchè, come dice il principe George, il vero nome del pullman è “spostapoveri”, ma l’importante è che siamo arrivate!

IMG_2386

L’accoglienza è stata la migliore in assoluto: ci mostrano le stanze ed io non ho ancora deciso se ho amato più la vista, il bagno grande quanto casa mia o il pavimento di ceramiche bianche e blu talmente bello che mi ci sarei voluta stendere sopra per iniziare una storia d’amore con lui.
Mi cambio al volo: per due giorni ho portato due vestiti lunghi, tre pantaloni, due maglie, una giacca, due cappotti e tre paia di scarpe CHE NON SI SA MAI, e – ancora non ho capito bene come – son riuscita ad indossare quasi tutto.
Scendiamo in terrazza per l’aperitivo vista mare ed io rimango completamente rapita dalla bellezza dei tavoli in ceramica, degli archi pieni di foglie, delle statue che ornano gli angoli vista mare e dei cocktail. Si. Io cocktail così belli non li vedo spesso: coloratissimi, con foglie, frutta, spume, accompagnati da un piatto di crudi di mare, uno di panini croccanti e il terzo con formaggi e salumi. Praticamente un pranzo.

IMG_2382

IMG_2387

IMG_2451

Non contente, perchè il cibo non è mai abbastanza, abbiamo usato la scusa di una passeggiata a Vietri sul Mare per andare a mangiare una pizza al volo “Da Nando” – che, per essere al livello dell’aperitivo, sarebbe dovuta essere con ostriche e caviale ma invece patatine e wrustel #ciaopovery (ma ottima!) – seguita da un gelato che si è sciolto in mezzo secondo macchiandomi l’abito bianco col quale avrei dovuto scattare, sono mesi che mi si sciolgono i gelati in un attimo e nemmeno imparo!

IMG_2471

IMG_2917

Dopo qualche foto nella splendida villa comunale, siamo tornate in hotel a cambiarci per l’aperitivo al tramonto, non considerando che con l’ora solare il tramonto è alle 17 e quindi abbiamo praticamente mangiato ininterrottamente da mezzogiorno fino a mezzanotte.

IMG_2469

Indossato il vestito per la sera, abbiamo raggiunto la location del secondo aperitivo: la terrazza del ristorante stellato Re Maurì del Lloyd’s Baia Hotel, stavolta abbiamo abbandonato i cocktail analcolici per lanciarci nel prosecco con purea di fragole!

IMG_2767

Non so spiegarvi come mi sono sentita quando il cielo è esploso nei colori del fuoco creando un’atmosfera magica. Mi sono sentita a casa, in un posto in cui non ero mai stata prima, avvolta dall’amicizia delle cinqueblogger e coccolata dallo staff del Lloyd’s Baia, con il cielo in fiamme e una distesa blu infinita davanti agli occhi.

80DC7AFF-AFD9-4576-878F-767A06832306

IMG_2687

Siamo arrivati al mio momento preferito: la cena al Re Maurì.
Vorrei raccontarvi di come, con nonchalance e savoir-faire, io abbia affrontato la prima esperienza in un ristorante stellato, ma invece no: fin da subito non capisco a cosa servono gli sgabelli accanto alle sedie (porta borse) e li uso come porta cellulare, ogni due minuti chiedo come devo lasciare le posate nel piatto, mi sconvolgo perchè le bottiglie d’acqua non vengono lasciate a tavola ma il cameriere riempie il bicchiere ogni volta che sta per svuotarsi, quindi cerco di bere il meno possibile perchè mi dispiace troppo dargli fastidio e, quando mi presenta un vassoio d’argento con cinque scelte di pane descrivendomeli per farmi decidere, io entro nel panico e mi scordo tutto e non voglio fare brutta figura quindi ripeto l’ultima cosa che dice lui, a caso.

Se proviamo ad ignorare la parte comica dovuta all’enorme disagio che mi accompagna nella vita, è stata una serata magnifica: dopo poco mi sono sciolta e mi sono goduta la cena squisita, tra piatti splendidi e chiacchiere terminate in risate fino alle lacrime. Come antipasto ho scelto carpaccio di gambero rosso di Mazara con mousse alla nocciola di Giffoni e gelato al Plancton (che quando mamma il giorno dopo mi ha cucinato merluzzo surgelato le ho chiesto “cara, dov’è il mio carpaccio di gambero rosso?”), seguito da scialatielli al nero e alghe marine con calamaretti, frutti di mare e pomodorini del Piennolo (la fine del mondo!), seguiti da una squisita tarte tatin (torta di mele caramellate e pasta sfoglia), seguita da una torta a sorpresa ai tre cioccolati e sfere di amarene con la candelina da spegnere per il primo compleanno (quante coccole!), seguita da vassoi di piccola pasticceria – e a questo punto abbiamo iniziato a piangere dalle risate perchè più piene di così non lo eravamo mai state ma continuava ad arrivare cibo e non lo avremmo potuto lasciare mai nei piatti, quindi è iniziata una lotta all’ultimo sangue con i pasticcini.

 

Come continuare il racconto di questi due giorni fantastici, se non con la super colazione della mattina successiva? Pancakes, cappuccini, cornetti, brioches, caffè, succhi, uova, cereali, bacon, frullati, pasticcini, marmellate, muffin, il tutto nella suite con balcone sul mare: un risveglio perfetto.

IMG_2882
Chiudo con qualche ringraziamento: grazie al Lloyd’s Baia Hotel, al Re Maurì, grazie alle amiche cinqueblogger e grazie ad Instagram per aver reso tutto questo possibile.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...